L'aliante supersonico giapponese potrebbe essere usato per gli attacchi anti-nave

I nostri colleghi di Naval News, sempre ben informata, ha avuto accesso a un video inedito dell'ATLA, l'agenzia del Ministero della Difesa giapponese responsabile degli acquisti, dello sviluppo tecnologico e della logistica. Quest'ultimo mostra come l'aliante ipersonico in fase di sviluppo in Giappone potrebbe servire come arma anti-nave, e in particolare come arma da portaerei anti-aerea. Finora l'HVPG (Hypervelocity Gliding Projectile) svelato il mese scorso dal Ministero della Difesa giapponese è stata presentata solo come un'arma terra-terra.

Per ATLA, tuttavia, le capacità anti-nave dell'HVPG non dovrebbero essere sviluppate dall'inizio del programma. Come specificato a Naval News, l'HVPG sarà implementato dai lanciatori mobili delle forze di terra giapponesi (JGSDF) al fine di mirare in via prioritaria alle isole occupate dalle forze opposte (a priori cinesi). Per colpire le portaerei cinesi, il Giappone intende sviluppare un'altra arma dedicata a lungo raggio: un missile da crociera ipersonico HCM (Hypersonic Cruise Missile).

Come mostra questo diagramma, in Giappone vengono sviluppati due tipi di armi ipersoniche: un aliante e un missile da crociera. L'HVPG riceverà la guida INS e GPS. Se ne derivasse una versione anti-nave, potrebbe ricevere un sistema di guida ottico o radar derivato da quello dell'HCM

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE