L'equipaggio della portaerei USS T. Roosevelt potrebbe essere sbarcato per combattere l'epidemia di Covid19

La settimana scorsa abbiamo appreso che la portaerei americana USS Théodore Roosevelt era in rotta verso la base navale di Guam a seguito di un aumento dei casi di covid19 coronavirus a bordo. Si trattava quindi di far sbarcare la trentina di membri del personale infetto e di testare i circa 4000 altri membri dell'equipaggio per poter tornare a svolgere la loro missione. La Roosevelt è infatti una delle due portaerei della US Navy schierate nel Pacifico occidentale, insieme alla USS Ronald Reagan, per affrontare possibili azioni cinesi, nordcoreane o russe. La Marina americana ha quindi assicurato che la portaerei rimanesse operativa e potesse riprendere il mare molto rapidamente se la situazione operativa lo richiedeva.

Non è più così. In un articolo del 31 marzo, il San Francisco Chronicle ha effettivamente rivelato l'esistenza diuna lettera inviata dal capitano Brett Crozier, al comando della USS Theodore Roosevelt, alle autorità navali americane, chiedendo lo sbarco del suo equipaggio per porre fine all'epidemia che già colpisce più di 100 marinai, sollevando timori, secondo lui, per la vita di alcuni membri del personale della bordo. In un'intervista con la CNN, il segretario ad interim della Marina Thomas Modly ha confermato che questa procedura sarebbe stata implementatae che il 90% del personale di Roosevelt sarebbe portato al più presto a terra a Guam, per essere testato e, se necessario, curato dai servizi sanitari, mentre il restante 10% sarà responsabile sterilizzare completamente l'edificio, che ha ancora più di 3000 scomparti. Questa dichiarazione è stata seguita da una seconda dichiarazione di Mark Esper sulla CBS, che dice esattamente l'opposto. Ma sembra che, in ogni caso, la Marina americana abbia poca scelta in merito, soprattutto perché sta suscitando scalpore nei media americani. Il compito promette di essere colossale e senza precedenti nella storia della Marina degli Stati Uniti, soprattutto perché la nave è di stanza a più di 9000 km da San Diego, il suo porto di origine.

Con una dozzina di F35B a bordo, la USS America può supportare il Ronald Reagan nell'area del Pacifico occidentale assumendo la funzione di portaerei leggera

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE