Il Corpo dei Marines degli Stati Uniti prevede di abbandonare F35B

Di fronte a un budget che non è destinato ad aumentare e alle importanti esigenze di ammodernamento del Corpo dei Marines degli Stati Uniti, il suo comandante, il generale David Berger, ha in programma di ridurre, persino rimuovere, l'F35B di il suo inventario. Questa affermazione, che ha l'effetto di una piccola bomba a Washington, riguarda anche le difficoltà che il corpo incontra per reclutare e addestrare i piloti, nonché i prezzi molto elevati di acquisizione e manutenzione che si applicano alla F35 , soprattutto nella sua versione con decolli e atterraggi verticali. Per superare il ritiro di questi aerei, il generale Berger intende fare affidamento sulla nuova dottrina di combattimento cooperativa sviluppata nella strategia di difesa nazionale, attualmente in fase di elaborazione al Pentagono, e che deve definire la strategia e i precetti dell'impegno delle forze Le forze americane, e quindi le forze occidentali, negli anni a venire.

L'ipotesi sollevata dal generale Berger non è sorprendente, tenuto conto le restrizioni che il Corpo dei Marines sta per impegnarsi nei prossimi anni per poter tornare alla sua missione originale, l'assalto anfibio, e essere in grado di affrontare la sfida posta dalle forze cinesi nel Pacifico. Handicappati da anni di derive dottrinali e di bilancio, i Marines americani devono abbandonarsi a una drastica cura dimagrante, rinunciando ad esempio ai suoi carri armati pesanti o alla sua pesante artiglieria, è davvero molto utile prendere spiagge d'assalto. D'altra parte, rinunciare agli F35B sarebbe davvero un duro colpo per il componente caccia, che era riuscito, dall'entrata in servizio dell'Harrier, ad avere un supporto aereo autonomo dalle proprie navi d'assalto.

Dall'entrata in servizio del predatore, il Corpo dei Marines poteva operare aerei da combattimento direttamente dalle loro portaerei di elicottero d'assalto

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


ScaricaloApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE