L'India inizia la costruzione di 464 nuovi carri armati pesanti T-90SK "Bhishma"

Nel 2019 le autorità indiane hanno firmato, con la Russia, l'estensione della licenza per la costruzione dei principali carri armati T-90 da parte dell'industria della difesa indiana, con l'autorizzazione a costruire 464 nuovi T-90S, denominati "Bhishma" in India, dal nome del dio custode della mitologia indiana. il la costruzione di questi nuovi carri armati è ora iniziata, e consentirà a Nuova Delhi di equipaggiare 8 nuovi reggimenti di carri armati pesanti destinati a essere posizionati sul confine orientale di fronte alla Cina.

Una volta eseguito il contratto, le forze armate indiane avranno più di 2000 T-90 che armano 32 reggimenti corazzati, ognuno con 45 carri armati in linea e 17 carri armati in riserva. Questi completeranno i 4 reggimenti equipaggiati con il carro armato Arjun locale e circa 32 reggimenti usando il carro pesante Ajeya, una versione modernizzata del T72 russo. In totale, schierano quasi 4500 carri armati pesanti e quasi 70 reggimenti corazzati, rendendolo il terzo più grande esercito corazzato del mondo.

Bhishma rappresenta la spina dorsale delle forze corazzate pesanti indiane

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE