Primo test del missile ipersonico Tzirkon di una fregata russa

Tra i moderni sistemi d'arma in fase di sviluppo in Russia, il missile anti-nave ipersonico 3M22 Tzikon è probabilmente uno dei più propensi a determinare un cambiamento tecnologico a lungo termine. Dato per raggiungere i 1000 km, il missile si evolverebbe a Mach 9, il che lo mette praticamente fuori dalla portata di tutti i sistemi antimissile oggi esistenti che proteggono gli edifici delle marine occidentali. Il programma ha appena compiuto un grande passo avanti, poiché secondo l'agenzia TASS, la Marina russa avrebbe sparato i primi colpi di 2 di questi missili da una nave, in questo caso la nuova fregata ammiraglio Gorshkov.

Si dice che il test, che coinvolge due missili sparati contro obiettivi a terra, sia avvenuto a gennaio nel mare di Barentz. Il missile avrebbe, in questa occasione, dimostrato il suo potenziale per raggiungere obiettivi a più di 500 km di distanza. Secondo le autorità militari intervistate dall'agenzia ufficiale russa, il prossimo passo sarà quello di testare il missile da un sottomarino nucleare, prima di entrare in servizio che dovrebbe avvenire tra la fine del 2020 e l'inizio del 2021.

La prova del missile Tzirkon 3M22 è stata effettuata a gennaio dalla fregata ammiraglio Gorshkov prima unità della classe omonima ordinata in 8 copie dalla Marina russa

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE