La Russia sviluppa missili di difesa zona aria-aria per contrastare le armi ipersoniche

Nel maggio 2019, il presidente russo Vladimir Putin lo ha annunciato La Russia svilupperebbe un missile in grado di intercettare armi ipersoniche che gli avversari del paese si stavano sviluppando, attingendo al know-how e alla tecnologia avanzata della ricerca russa sulle armi ipersoniche. Un articolo pubblicato dal sito di Izvestia e individuato dal sito di armyrecognition, dà una luce molto particolare su questo programma, che si basa su soluzioni tecniche e paradigmi molto diversi quelli previsti dagli Stati Uniti ou Europei per lo stesso compito.

Infatti, laddove gli occidentali vedono i sistemi antimissili ipersonici come estensioni degli attuali sistemi antimissilistici terra-aria, la Russia adotta un approccio radicalmente diverso, basando il sistema di intercettazione a lungo raggio multiruolo, o MFRK DP, come un sistema aria-aria. sistema di difesa d'area a lunghissimo raggio, destinato ad intercettare tutti i vettori presenti in una data area prima che possano lanciare le loro munizioni ipersoniche. In altre parole, piuttosto che intercettare il missile, si tratta di intercettare il bombardiere che sta trasportando, e questo per quanto possibile.

Mig 31 che trasporta il missile balistico ipersonico Kinzhal con una portata di 2000 km

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso agli articoli di notizie, analisi e riepilogo. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti. L'abbonamento deve essere sottoscritto il il sito web di Meta-Defense


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE