Il lancio del Suffren segna una nuova tappa per un programma Barracuda che si rivolge anche al mercato delle esportazioni

La sera dell'altro ieri, il ministro delle Forze Armate Florence Parly ha dichiarato su Twitter che il sottomarino d'attacco nucleare Suffren, la prima nave tipo Barracuda, aveva fatto la sua prima immersione il 4 febbraio. Infatti, come ci è stato confermato da un rappresentante del Naval Group, che sta costruendo i nuovi sottomarini nel suo cantiere di Cherbourg, non è stata la prima immersione ma anzi "il primo aggiornamento". acqua completa nel bacino di lancio di Cherbourg ”. Una differenza di dimensioni, ma che non deve nascondere il fatto che oggi il programma Barracuda procede puntualmente, con tutte le precauzioni necessarie per un edificio che trasporta un reattore nucleare.

È proprio questo tipo di propulsione a spiegare perché più di sei mesi hanno separato il "varo" ufficiale della Suffren, 12 luglio, e questo primo lancio completo, preludio a una prima immersione ora prevista a breve. Ricordiamo che il bacino in cui si trova il Suffren era stato messo in acqua all'inizio di agosto, ma il sottomarino è rimasto fino ad ora sostenuto da una fila di barattoli posti sul fondo del bacino. Mentre "lancio" e "lancio" sono generalmente perfettamente sinonimi per i sottomarini convenzionali, il seme del programma Barracuda ha richiesto preparativi molto più lunghi per mettere in moto in sicurezza il suo sistema di propulsione. nucleare. Questo primo avvio del reattore nucleare, denominato " divergenza“, Richiesto una preparazione di diversi mesi da parte dei team della Commissione per l'energia atomica (CEA) e TechnicAtome, assistiti dal gruppo navale del costruttore e dalla Marina francese.

Il lancio del Riachuelo, il primo Scorpene costruito su licenza in Brasile, è stato infatti il ​​suo primo lancio. La complessità degli edifici a propulsione nucleare, soprattutto quelli di prima classe, richiede un lancio in due fasi.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a € 4,95 al mese o € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 18,00 al mese o € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 2,5 al mese o € 25 all'anno - Escluso codice promozionale -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE