L'epidemia di coronavirus è un rischio globale?

Al momento in cui scriviamo, l'epidemia di coronavirus ha già causato quasi 600 vittime, la stragrande maggioranza nella Cina continentale e si ritiene che circa 30000 persone siano infette. Molto più virulenta della SARS nel 2002, questa epidemia non è ancora qualificata come pandemia da OMS, che tuttavia evoca un'epidemia con focolai multipli. Al di là degli aspetti sanitari, questa epidemia sta già avendo gravi ripercussioni sull'economia cinese, come abbiamo già discusso. Tuttavia, anche se i focolai di epidemia al di fuori della Cina rimangono pochi, il periodo di incubazione di 14 giorni potrebbe riservare brutte sorprese e gli impatti sulla salute, economici, diplomatici e di sicurezza potrebbero superare molto rapidamente i limiti del continente asiatico.

A livello puramente medico, il coronavirus continua ad allertare le autorità di tutto il mondo. Innescando una polmonite grave, questo coronavirus è stato identificato solo alla fine dello scorso anno, un periodo troppo breve per consentire di conoscere tutte le caratteristiche, soprattutto perché quest'ultimo si evolve su mutazioni. Per il momento, le autorità cinesi mostrano una mortalità di circa l'1 o il 2%, che è all'incirca equivalente alla normale influenza. Tuttavia, queste cifre sono ottenute confrontando il numero di decessi con il numero di persone infette al momento T. Tuttavia, con un periodo di incubazione di circa 14 giorni, sarebbe consigliabile confrontare il numero di decessi che si verificano in due settimane dopo tutti quelli infetti oggi. In breve, la comunità medica è carente per il momento e il tempo. Sembra tuttavia che, per il momento, 2019-nCoV si sia rivelato fatale soprattutto per le stesse popolazioni a rischio di influenza o polmonite classica, vale a dire neonati, anziani e persone che soffrono di insufficienza respiratoria, ad esempio esempio. Il pericolo di questo nuovo virus deriverebbe quindi soprattutto dalla sua virulenza, dalla sua facilità di contagio - un virus aereo - e dal suo periodo di incubazione asintomatica relativamente lungo.

Come la SARS nel 2003, il coronavirus è un virus aereo che colpisce principalmente il tratto respiratorio. Le regioni dell'Asia densamente popolate sono particolarmente favorevoli all'emergere di focolai epidemiologici.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


ScaricaloApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE