La Marina francese sarà ampiamente equipaggiata con una pistola RAPIDFire da 40 mm?

La questione dell'artiglieria media sulle navi di superficie della Marina francese è già sorto da diversi anni, al punto che la configurazione generale dei pezzi di artiglieria delle future fregate degli IDE ci è voluto un po 'prima che fosse relativamente congelato. Oggi, oltre a pochi pezzi da 100 mm che armano le fregate e gli avisos più antichi (che sono diventati motovedette in mare aperto), l'artiglieria di artiglieria della Marina dei suoi edifici attorno a due parti principali: il 76 mm di Leonardo e il Narwhal di 20 mm Nexter, che viene utilizzato in aggiunta al 76mm sulle fregate e come parte principale sulle nuove motovedette.

Tuttavia, dall'apparizione delle prime viste 3D future petroliere BRF, destinato a sostituire gli attuali edifici di comando e rifornimento, sembra confermato che la Marina francese sia ora interessata a un calibro intermedio, poiché le prime illustrazioni della BRF li hanno mostrati equipaggiati con pistole da 40 mm dei svedesi Bofors. Negli ultimi due anni, tuttavia, i produttori francesi Thales e Nexter hanno fatto forti pressioni per imporre una soluzione nazionale ai BRF.

Presentato nel 2016, RAPIDSeaGuardian di Thales era una prima proposta di cannoni navali da 40 mm basata sul CTA40, prima dell'attuale RAPIDFire offerto con Nexter.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE