Gli inglesi finalmente trovano la loro pattuglia marittima!

Nel 2010, il governo britannico ha deciso di annullare il programma MRA4, una versione migliorata e modernizzata del velivolo da pattugliamento marittimo Nimrod, in servizio dal 1969 nella Royal Air Force per garantire le missioni di sorveglianza degli spazi marittimi, di anti guerra di superficie e soprattutto antisommergibile, specialmente nelle acque fortemente contese del Mare del Nord e del Nord Atlantico. E quando nel 2011 il Nimrod ha effettuato il suo ultimo volo, le forze britanniche hanno perso tutte le capacità, ma anche il know-how, che avevano acquisito e pazientemente sviluppato a partire dalla seconda guerra mondiale, e che lo ha reso uno dei - I sottomarini più esperti della NATO.

Nel 2016, di fronte al rinnovo della flotta sottomarina russa e al ritorno delle tensioni tra Mosca e l'Occidente, Londra ha dovuto decidere di ordinare urgentemente un sostituto del Nimrod, in la nona occorrenza del nuovo P9 Poseidon della Boeing, che era appena entrato in servizio con la US Navy. Il primo di questi velivoli è arrivato il 4 febbraio all'aeroporto di Kinloss in Scozia, che è stata la base delle operazioni della RAF Nimrods per tutta la Guerra Fredda, in attesa della fine dei lavori di ammodernamento del Base a Lossiemouth, a 20 km di distanza, sulla costa del Mare del Nord. Le tesorerie britanniche avranno speso 3 miliardi di sterline per tutti i 9 velivoli, attrezzature di manutenzione, armamenti necessari e addestramento del personale.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE