L'Italia potrebbe vendere i suoi ultimi due FREMM in Egitto

Negli ultimi giorni si sono diffuse voci sulla stampa italiana, a seguito delle rivelazioni di Start Magazine, secondo cui Fincantieri e lo stato italiano stanno negoziando con l'Egitto per la vendita di due FREMM della classe Bergamini, tratti dagli ultimi due edifici. previsto per la Marina militare. Tale vendita consentirebbe all'Egitto di completare la sua flotta di superficie, che ha già acquisito un FREMM in Francia nel 2015.

Una vendita del genere, se si trovassero accordi di finanziamento, si aggiungerebbe a un lungo elenco di transazioni effettuate tra Egitto e costruttori navali europei dal rovesciamento di Hosni Mubarak nel 2011. Oltre al FREMM ex -Normandia, designata localmente Tahya Misr, la Marina egiziana ha acquisito quattro corvette Gowind, anch'esse progettate dal gruppo navale francese e parzialmente costruite localmente, nonché due porta-elicotteri di tipo Mistral inizialmente costruite in Francia per conto della Russia. Mentre era in discussione un'opzione per altri due Gowinds, il Cairo ha finalmente deciso l'anno scorso per acquistare sei fregate Meko 200 dal tedesco TKMS, che costruì anche i quattro sottomarini di tipo 209 ordinati dall'Egitto tra il 2011 e il 2014. Passando a Fincantieri per due nuovi FREMM, l'Egitto avrebbe quindi un terzo fornitore di importanti armamenti navali in Europa, mentre l'Italia farebbe un grande passo avanti nel mercato navale egiziano, che è attualmente garantito da produttori francesi, tedeschi e americani.

Il FREMM-GP Carlo Bergamini, capo classe dei FREMM italiani. Notare la presenza sul ponte anteriore di un cannone da 127 mm tipico delle versioni GP, che dovrebbe consentire alla Marina egiziana di eseguire il supporto del fuoco navale convenzionale a supporto delle sue operazioni anfibie.

La Marina militare è pronta a separarsi da due FREMM?

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


ScaricaloApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE