Il Giappone svela il futuro caccia FX ... e solleva molte domande

Lo scorso dicembre, il Ministero della Difesa giapponese (MoD) ha cambiato il nome del suo programma di aerei da combattimento da “Future Fighter” a “FX”, segnando così simbolicamente l'inizio della fase di sviluppo di questo nuovo velivolo. Secondo i nostri colleghi di Jane's, il Ministero della Difesa dovrebbe formalizzare entro la fine dell'anno il quadro che consente lo sviluppo di FX in collaborazione con un partner straniero. Per l'occasione è stata svelata una prima illustrazione del futuro velivolo, che mostra una fusoliera che ricorda quella dell'F-22, mentre la configurazione ala / coda richiama piuttosto l'NGF del programma franco-tedesco SCAF.

Questo nuovo velivolo dovrebbe entrare in servizio con la JASDF (Air Self-Defence Force of Japan) a metà degli anni 2030 e quindi sostituire l'F-2A, l'ultimo caccia progettato in Giappone su base F-16C. Il futuro programma di sviluppo menzionato da Jane dovrebbe consentire di consegnare il primo aereo prima dell'inizio del ritiro dell'F-2. Questa insistenza sulla sostituzione dell'F-2, tuttavia, mette in discussione il ruolo che questo futuro velivolo potrebbe avere e la storia del programma.

Con l'arrivo degli F-35, la sostituzione degli F-2 anti-nave sembra essere una priorità molto inferiore rispetto a quella degli F-15C di superiorità aerea, attualmente in fase di ammodernamento.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.



Scarica l'articolo in formato pdf

Funzionalità riservata agli abbonati professionisti

Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE