L'accuratezza dei missili iraniani si baserebbe sul sistema russo GLONASS

Precisione degli scioperi iraniani sulle basi irachene l'8 gennaio sorpreso molti esperti militari. Secondo il sito israeliano DebkaFile.com, specializzato in intelligence e questioni geopolitiche, questa precisione sarebbe stata ottenuta grazie al sistema di geolocalizzazione russo GLONASS, equivalente al sistema GPS americano. Infatti, secondo diversi siti russi che citano fonti militari, Teheran avrebbe integrato questo sistema di geolocalizzazione nei suoi missili balistici, dando loro una precisione di circa 10 metri, che corrisponde alle osservazioni fatte sulle foto satellitari a seguito dell'attacco. .

Per ora, sia l'intelligence americana che quella israeliana non possono determinare se gli ingegneri iraniani siano riusciti a integrare questa tecnologia da soli o se abbiano ricevuto aiuto da Mosca. Ma mentre 17 dei 19 missili lanciati hanno raggiunto i loro obiettivi, questa precisione inaspettata tende a modificare la minaccia che la forza balistica iraniana può rappresentare, ma anche le sue capacità di ritorsione se il Paese dovesse subire un attacco diretto.

Secondo il sito israeliano, la precisione dei missili balistici iraniani è inferiore a 10 m, il che corrisponde agli impatti osservati durante l'attacco dell'8 gennaio.
[Armelse]

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


[/ Arm_restrict_content]

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE