La US Navy richiede la priorità per i crediti della difesa degli Stati Uniti

Tradizionalmente, il budget della Difesa degli Stati Uniti è stato diviso quasi equamente tra l'esercito degli Stati Uniti, l'aviazione degli Stati Uniti e la marina americana combinati con il corpo dei marines degli Stati Uniti. Ma secondo l'ammiraglio Michael Gilday, capo delle operazioni navali o CNO, al Pentagono, questa divisione non corrisponde più ai bisogni effettivi degli eserciti e all'evoluzione delle minacce che stanno emergendo. In un discorso alla Surface Navy Association, l'ammiraglio Gilday ha chiarito che sarà necessario dare la priorità ai crediti alla Marina degli Stati Uniti per essere in grado di soddisfare le ambizioni politiche espresse dal presidente Trump, ma anche per affrontare le minacce che incombono e che richiederanno capacità navali potenziate per controllare le rotte marittime e contrastare il rafforzamento delle marine militari in tutto il mondo .

Nelle scorse settimane la US Navy, attraverso la voce del Segretario alla Marina, e la Casa Bianca si oppongono indirettamente all'obiettivo di una flotta di 355 navi entro il 2030 richiesto dal presidente Trump, in linea con gli impegni presi durante la campagna presidenziale del 2016. Con risultati più che contrastanti sulla scena internazionale, tensioni politiche interne e compromessi a volte discutibili sulla Difesa, il presidente Trump, candidato anche a un secondo mandato alle presidenziali del 2020, cerca di consolidare il proprio record economico attraverso azioni simboliche di respiro internazionale. Così l'impegno riguardante una flotta di 355 navi (contro le 297 odierne) è riapparso pochi mesi fa, dopo essere state evacuate volontariamente dal Pentagono per 4 anni.

Il ritiro delle fregate OH Perry senza essere sostituite ha notevolmente indebolito la US Navy e le sue capacità di intervento nel mondo
[Armelse]

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a € 4,95 al mese o € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 18,00 al mese o € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 2,5 al mese o € 25 all'anno - Escluso codice promozionale -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

[/ Arm_restrict_content]

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE