Le forze aeree europee sono state declassate?

Nel 1980, le forze aeree dei paesi europei della NATO erano tra le più potenti al mondo. Gran Bretagna, Francia, Germania e Italia erano tra i 10 paesi con il maggior numero di aerei da combattimento, e insieme gli europei schieravano il 40% dell'aviazione dell'Alleanza Atlantica. Il rapporto annuale pubblicato da la rivista internazionale FlightGlobal per 2020 presenta una situazione molto diversa.

Il ritiro europeo diventa critico

Quindi, se la Francia riesce a classificarsi all'8 ° posto nella classifica generale comprendente aerei da combattimento, da trasporto, da addestramento ed elicotteri, con 1129 velivoli, è l'unico rappresentante delle nazioni europee in questa classifica, qualunque sia il significato attribuito a questo termine (NATO, Unione Europea, Continentale esclusa la Russia). Quando si tratta di confrontare le flotte di aerei da combattimento, caccia e bombardieri inclusi, nessun paese europeo appare nella Top 10. Con 249 aerei da combattimento nella flotta, inclusi 143 Rafale e 106 Mirage 2000, Francia mantenere la testa dei paesi europei. Ma ha meno velivoli del solo Corpo dei Marines degli Stati Uniti, il corpo americano composto da 182.000 soldati, che ha 297 di cui 52 F35B, e che ha, inoltre, 48 F18 e 29 F35B per l'addestramento degli equipaggi. .

Con 143 Rafale e 106 Mirage 2000, la Francia ha il maggior numero di aerei da combattimento in Europa

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE