Possiamo unire i programmi SCAF e Tempest in un unico programma europeo?

Dopo l'appello di patrice Caine, CEO di Thales, è il turno di Guillaume Faury, CEO di Airbus, per chiedere la riconciliazione dei programmi SCAF che riunisce Germania, Spagna e Francia e il programma TEMPEST guidato dal Regno Unito, con il sostegno di Italia e Svezia. Ma al di là delle dichiarazioni di intenti, questo riavvicinamento è rilevante, o solo possibile, visti i parametri che circondano i due programmi europei?

Lezioni dal passato

Alla fine degli anni '80 e all'inizio degli anni '90, l'Europa è riuscita a sviluppare 3 programmi di aerei da caccia, il francese Rafale, lo svedese Gripen e il Typhoon che riunisce Germania, Italia, Spagna e Regno Unito. Questi 3 velivoli hanno combattuto una spietata guerra commerciale nel corso degli anni, danneggiando i margini dei produttori e limitando i vantaggi dei programmi di esportazione per raggiungere soglie industriali consentendo economie di scala, sia in termini di progettazione, produzione, uso ed evoluzione.

Rafale e Typhoon sono due velivoli europei molto simili per prestazioni e aspetti

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE