La Germania sta sacrificando La Defense Europe sull'altare dell'interoperabilità con le forze statunitensi?

I capi di stato maggiore americano e tedesco hanno appena firmato un accordo volto a sviluppare un altissimo grado di interoperabilità tra i due eserciti entro il 2027, la scorsa settimana alla conferenza annuale degli eserciti europei tenutasi presso il quartier generale delle forze statunitensi in Europa a Wiesbaden, in Germania. L'obiettivo dichiarato del generale americano James McConville e della sua controparte tedesca, il tenente generale Jörg Vollmer, è quello di raggiungere la perfetta interoperabilità delle forze entro questa data, consentendo a un reggimento tedesco di essere integrato in una brigata o divisione. Stati Uniti, o una divisione da integrare in un corpo d'armata, con, in primo piano, uno status paragonabile ai "Five Eyes", i 4 alleati vicini agli Stati Uniti che sono Regno Unito, Canada, Australia e Nuova Zelanda, e che godono della piena integrazione con le forze statunitensi.

La firma di questo accordo, finalizzato a tali obiettivi, solleva vere domande sulla sincerità dell'impegno tedesco per un'Europa della Difesa veramente autonoma. Vediamo, ad esempio, nella competizione per la sostituzione degli F18CF canadesi, che l'appartenenza ai Five Eyes (e al NORAD) è un argomento schietto utilizzato da Washington per costringere il suo vicino ad acquistare aerei americani. Lo stesso vale per le pressioni americane e della NATO su Berlino scegli il Super Hornet per sostituire il Tornado tedescoo concernente ripetute minacce da parte degli Stati Uniti all'Unione europea in merito alla PESCO. Soprattutto, gli Stati Uniti sono diventati esperti nel generare dipendenze operative che sembrano secondarie, e che in realtà si rivelano così importanti da condizionare ogni indipendenza di azione a livello di Stato.

L'impegno firmato la scorsa settimana dalla Germania sembra molto lontano dagli obiettivi fissati da A. Merkel ed E. Macron in termini di autonomia strategica ed Europa della Difesa

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a € 4,95 al mese o € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 18,00 al mese o € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 2,5 al mese o € 25 all'anno - Escluso codice promozionale -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE