La Cina prepara la produzione in serie di portaerei e altre unità importanti

Mentre diverse immagini, prese da satelliti o da residenti appassionati, mostrano che il lavoro sulla nuova portaerei cinese, denominata in alternativa Tipo 002 o Tipo 003, sta avanzando rapidamente, una serie di immagini satellitari del gruppo CSIS lo mostra dall'inizio del 2019, i cantieri navali di Jiangnan, vicino a Shanghai, dove le portaerei Type 003 e il LHD Type 075 lanciato di recente, hanno avviato importanti lavori volti a fornire un'enorme area di lavoro portuale nel prolungamento dei bacini dove sono costruiti questi giganti del mare. Come il segnale Reuters, è molto probabile che questo lavoro sia destinato ad accogliere la produzione accelerata di questi cantieri, in modo da avere una vera e propria “Fabbrica di Portaerei” per usare i termini usati da uno degli esperti intervistati.

E l'ipotesi qui sollevata ha molto senso, in quanto, dopo aver assicurato la sua protezione costiera con unità di stazza medio-bassa come corvette e fregate, può ora concentrare i propri sforzi sulla produzione di unità alto tonnellaggio, compreso cacciatorpediniere Tipo 052D, Incrociatori tipo 055, tipo 075 con guida a sinistra e quindi future portaerei. Va anche notato che è stato dopo l'ammodernamento di una parte di questi stessi cantieri navali di Jiangnan che la produzione di cacciatorpediniere Tipo 052D e Imbarcazioni da crociera Tipo 055 è stata accelerata, al punto da raggiungere oggi una velocità di lancio stimata tra le 8 e le 10 navi ogni anno.

Le modifiche apportate al cantiere Jiangnan hanno già consentito di aumentare notevolmente la produzione di cacciatorpediniere Tipo 052D e incrociatori Tipo 055.

Questo lavoro lo dimostra anche se nel loro discorso ufficiale, le autorità cinesi non segnalano a Sarà mostrato sfidare gli Stati Uniti, stanno preparando il loro strumento industriale per poterlo fare a medio termine. Il bacino attualmente costruito e catturato dagli obiettivi del satellite, ha dimensioni che possono ospitare 4, forse anche 5, grandi navi. Ciò suggerisce almeno un lancio all'anno, tra LHD, portaerei e possibilmente navi logistiche offshore.

Più che mai, l'ipotesi di una marina cinese che allinei una dozzina di portaerei, e da 18 a 20 navi d'assalto, sembra accessibile entro il 2040, cioè 10 anni prima dell'obiettivo di stabilizzarsi con gli Stati Uniti. Uniti nel 2050 annunciato da Xi Jinping. Resta da vedere se l'Occidente, Stati Uniti compresi, saprà reagire in tempo a questa osservazione. Niente è meno sicuro….

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE