Burst in India: affermazioni contrastanti hanno senso!

Si può dire, nelle ultime settimane, che le dichiarazioni riguardanti la possibilità di un nuovo ordine di Rafale per le forze aeree indiane fossero almeno contraddittorie. Anzi, tra indiscrezioni indiane di cui parlavaun ordine "imminente" dai dispositivi 200, quelli dalla Francia che hanno annunciato importanti progressi su un ordine dispositivi 36, lo stato di avanzamento del contratto AMFA a cui Dassault partecipa per i dispositivi 114 e le dichiarazioni del capo di stato maggiore dell'IAF affermando che non erano in corso altri piani di acquisizione oltre ai programmi MRFA e AMCA, c'erano pochi dubbi sulla credibilità di ciascuna delle fonti.

ma le informazioni pubblicate da M. Cabirol in un articolo pubblicato oggi sul sito economico LaTribune.fr improvvisamente metti tutto in prospettiva e, paradossalmente, ci permette di capire perché questa informazione fosse così contraddittoria, eppure tutto così valido. Secondo il giornalista francese, che è molto ben informato sulle questioni industriali della difesa, i governi francese e indiano hanno negoziato attivamente, dalla fine delle elezioni legislative in India dopo aver visto un'inconfondibile vittoria di N. Modi riconfermato Primo Ministro e questa volta eliminando 'una maggioranza assoluta. Questi negoziati riguardano un nuovo ordine Rafale per l'Aeronautica militare indiana. Questa volta questi dispositivi sarebbero stati prodotti in India e non in Francia, come nel caso del primo ordine di 36 aeromobili, attualmente in fase di consegna. Secondo l'articolo, citando "fonti concordanti", l'obiettivo di questi negoziati sarebbe quello di consentire di formalizzare questo ordine durante la visita ufficiale del presidente Macron al suo omologo N. Modi, in occasione della festa nazionale indiana del 26 gennaio 2020. Questo ordine, al banco, riguarderebbe almeno 36 velivoli, ma la cifra di un centinaio di velivoli sarebbe anche avanzata.

Gli attuali negoziati sono al vertice degli Stati e (probabilmente) saranno formalizzati dai due capi di stato in occasione della visita del presidente Macron a Nuova Delhi, lo 26 di gennaio 2020
[Armelse]

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


ScaricaloApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

[/ Arm_restrict_content]

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE