Il tedesco Hensoldt ha dimostrato che F35 può essere rilevato da un radar passivo

Il sito americano C4ISRnet.com, parte della sfera defensenews.com, ha pubblicato la storia che ha portato Lockheed a mantenere i suoi F35A inviati al Berlin Air Show nel 2018, sull'aerodromo, a terra. Schönefeld vicino a Berlino, mentre la NATO e gli Stati Uniti stavano facendo tutto quanto in loro potere per convincere la Germania a scegliere il dispositivo stealth per sostituire il suo Tornado. Infatti, il progettista di radar tedesco Hensoldt ha approfittato di questo evento per testare il suo nuovo radar passivo TwInvis, al fine di valutarne le prestazioni su un'ampia gamma di dispositivi. E come designer di TwInvis, non affidati al sistema tedesco, previsto, i due F35 provenienti dalla Luke Air Force Base in Arizona sono stati rilevati e seguiti dal sistema per quasi 150 km, al punto che le autorità americane hanno deciso di mantenere l'aereo a piano per tutto lo spettacolo, lasciando a Hensoldt solo il volo di ritorno per perfezionare le proprie misure.

Di fronte all'ovvio, il costruttore Lockheed si accontentò di rispondere che i due velivoli erano dotati di lenti Luneburg, piccoli dispositivi impiantati sotto le ali per aumentare la riflettività radar del velivolo nei confronti dei radar di avvicinamento. primario. Ma, come ha giustamente sottolineato Hensoldt, questi dispositivi sono efficaci sulle bande radar tradizionali, mentre il radar passivo opera su una gamma di frequenze molto più basse, rendendo le lenti di Luneburg, se non inutili, almeno inefficaci in ogni momento. guarda la massa rappresentata dall'F35.

Come in Gran Bretagna, Lockheed sperava che Berlino avrebbe scelto F35A per sostituire il suo Tornado

Infatti, a differenza di un radar tradizionale, che emette radiazioni elettromagnetiche a una determinata frequenza e rileva la radiazione restituita quando l'onda colpisce un oggetto, i radar passivi utilizzano la radiazione elettromagnetica ambientale di origine umana per creare una mappa aerea del cielo. e rilevare anomalie per determinare la presenza di dispositivi. Le sorgenti di radiazioni possono essere trasmettitori televisivi, radiotrasmettitori, antenne GSM e persino, ma in misura minore, i telefoni cellulari stessi. Questa tecnologia presenta diversi vantaggi, il primo è la sua capacità di rilevare dispositivi utilizzando le attuali tecnologie stealth, come l'F22 o l'F35, a causa delle bande di frequenza utilizzate e della molteplicità dei trasmettitori. È, in un certo senso, una versione "de facto" di una moltitudine di radar in banda VHF-UHF che lavorano in multi-droop.

In secondo luogo, il dispositivo rilevato non ha idea di cosa fosse, poiché si evolve nel "bagno elettromagnetico ambientale" del tutto normale per la zona. È quindi facile portare un intercettore nella coda dell'aereo bersaglio, senza che questo debba usare il suo radar aereo, e quindi senza segnalare al bersaglio che è stato inseguito, fino alla partenza di un possibile missile. È anche possibile guidare un missile terra-aria vicino all'aereo stealth, per lasciare che il suo homing, radar o IR si occupino dell'intercettazione. In effetti, per quanto efficace possa essere, questa tecnologia non ha la precisione di un radar di guida tradizionale e non può portare il missile all'impatto.

Trasmettitori TNT come questo, o GSM, sono presenti in tutta Europa, rendendo più che rilevante l'utilizzo di radar passivi

Questa tecnologia ha un altro inconveniente, e non ultimo, quello di dipendere da trasmettitori non controllati dalle forze armate, e quindi non "temprati". Pertanto, in caso di interruzione di corrente in una zona, la stragrande maggioranza dei trasmettitori interromperà la trasmissione, immediatamente o quando i generatori avranno esaurito tutto il carburante. Di conseguenza, la difesa aerea di un paese non può essere basata solo su questa tecnologia, nonostante le sue numerose attrazioni. D'altra parte, risulta essere molto efficace per una maggiore sorveglianza aerea in tempi di pace, o in tempi di crisi, al fine di rilevare intrusioni di dispositivi furtivi non rilevati dal sistema principale. Ciò consentirebbe, in particolare, di intercettare i raid di dispositivi furtivi che desiderano effettuare attacchi preventivi o di prima linea.

Questo aneddoto fa a pezzi, ancor di più, l'aura di invulnerabilità che spesso adorna l'F35 e la sua furtività. In considerazione dei notevoli investimenti fatti nel mondo per contrastare le tecnologie stealth, il vantaggio che l'F35 ha oggi è destinato a svanire rapidamente, per non essere più rilevante a cavallo degli anni 2030. Questo forse spiega perché essere gli importanti cambiamenti di posizione che l'aviazione americana sta per annunciare questa settimana, con il probabile sviluppo di un nuovo caccia pesante in un programma accelerato, e il ritorno a “piccole” serie di velivoli più specializzati, più ricorrenti e su tempi molto più brevi rispetto all'F35. È inoltre probabile che l'obiettivo di 1700 F35A, proposto dall'aeronautica americana per quasi 10 anni, venga progressivamente ridotto a valori più coerenti con la reale necessità di tale dispositivo.

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE