Il nuovo missile balistico nordcoreano pone problemi per le difese missilistiche occidentali

Secondo le dichiarazioni del capo di stato maggiore sudcoreano, corroborando gli annunci ufficiali delle autorità nordcoreane, i missili balistici utilizzati dalla Corea del Nord durante i test svoltisi il 25 luglio, sono di un nuovo tipo. Ricordiamo che secondo la Corea del Nord, questi colpi sono la conseguenza dell'annuncio delle imminenti esercitazioni congiunte della Corea del Sud degli Stati Uniti che si terranno a settembre. Infatti, i missili avrebbero avuto una traiettoria di volo paragonabile a quella dei missili Iskander russi, identificati dalla NATO dal codice SS-26 Stone, con una lunga traiettoria all'apogeo a 50 km di altitudine, avendo viaggiato i missili, durante il test, una distanza di 600 km prima di scomparire nel Mar del Giappone.

[Armelse]

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a € 4,95 al mese o € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 18,00 al mese o € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 2,5 al mese o € 25 all'anno - Escluso codice promozionale -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

[/ Arm_restrict_content]

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE