Svizzera: criteri 10 per valutare quale sarebbe il miglior aereo da caccia svizzero

Mentre le autorità svizzere stanno valutando le prestazioni e le caratteristiche specifiche dei velivoli in competizione per la sostituzione dei propri F5 e F18, ogni costruttore, supportato dal proprio Paese di origine, cerca di evidenziare i punti di forza della propria offerta. In questo vortice di informazioni, a volte è difficile separare le cose e determinare oggettivamente quale aereo potrebbe soddisfare meglio le esigenze dell'aviazione svizzera per i prossimi 40 anni. Per fare ciò, valuteremo ogni dispositivo e ogni relativa offerta, in una griglia di analisi di 10 criteri oggettivi, affrontando gli aspetti operativi, tecnici e politici di ciascuna offerta. Studieremo quindi l'offerta svedese di SAAB con il JAS 39 E / F Gripen, il francese Dassault Rafale F4, l'Eurofighter Typhoon, il Boeing A / F 18 Super Hornet e il Lockheed-Martin F35A.

1- Manovrabilità del dispositivo

La Svizzera è un teatro molto specifico per esercitare la superiorità aerea e il possibile supporto aereo. Chiunque abbia mai avuto la possibilità di vedere la destrezza dei piloti Swiss Mirage III o F5 volare attraverso le loro montagne sarà convinto. La manovrabilità è quindi un fattore essenziale per un aereo da combattimento in Svizzera, essendo il velivolo richiesto per operare in un ambiente molto montuoso e molto complesso, spesso vicino alle vette. In quest'area, due velivoli si distinguono per la capacità di manovrare a bassa e media quota, vicino al suolo, come il Gripen e il Rafale, ottenendo un punteggio di 5. Il Typhoon essendo inizialmente progettato per l'alta quota, il suo la manovrabilità a bassa e media quota è inferiore, come l'F18, che non beneficia del design aeronautico degli Eurocarnard più manovrabili, ottiene un rating di 4. L'F35 non è un velivolo di manovra, non è stato progettato. per questo, e le sue prestazioni in quest'area sono inferiori a quelle di un F16. Gli viene attribuito un voto di 2.

Dassault Rafale in configurazione di attacco remoto, con missili da crociera 2 SCALP, 2 Mica EM
E 2 mica IR di autodifesa.

2- Rusticità

La strategia di difesa della Svizzera differisce da quelle di altri paesi europei, non essendo integrata in un'alleanza come la NATO, e avendo una protezione fisica naturale, le Alpi. Le forze aeree svizzere, infatti, hanno preso l'abitudine di schierare i propri velivoli in piccoli gruppi, distribuiti su varie piste più o meno progettate a tale scopo. Sono note a tutti le immagini della F5 contrassegnata da una croce bianca che esce da una montagna per decollare da un tratto di autostrada. In effetti, la robustezza del dispositivo, vale a dire la sua capacità di essere azionato e mantenuto da una base e una pista approssimativamente tracciata, da un piccolo team tecnico, è un parametro chiave in questa valutazione.

In quest'area, gli aeromobili di bordo, come il Rafale e l'F18, hanno un vantaggio progettuale essenziale, essendo per loro natura progettati per essere mantenuti in un ambiente molto ristretto (la portaerei), e facendo affidamento su un struttura rinforzata, per resistere ad atterraggi molto violenti, consentendo lo schieramento da piste accidentate. Il Rafale F4 ha un vantaggio rispetto all'F18, richiedendo la metà del numero di uomini per la sua manutenzione rispetto all'aereo americano. Gli viene attribuito un punteggio di 5, l'F18 di 4. Meno efficienti in quest'area, il Gripen e il Typhoon ricevono un punteggio di 3. L'F35A viene accreditato con un punteggio di 1, richiedendo il maggior numero di uomini e donne. ore di manutenzione per ora di volo e, soprattutto, che richiedono un'interconnessione internazionale digitale per il software ALIS, che non si adatta bene alla strategia svizzera.

3- Funzionalità di rilevamento e comunicazione

A differenza degli aerei NATO che operano per la maggior parte del tempo sotto il controllo di un Awacs, gli aerei svizzeri devono operare con i propri mezzi di rilevamento e comunicazione, che possono fare affidamento solo sulla rete dei radar di terra. per completare la loro capacità di rilevamento. In quest'area, l'F35A è ovviamente il migliore, con un rating di 5, essendo il dispositivo di per sé un piccolo awac grazie alle sue apparecchiature di rilevamento, elaborazione del segnale e scambio di dati con l'altro F35 e terra. Gli altri 4 velivoli hanno prestazioni paragonabili in quest'area, inferiori a quelle dell'F35, ma sufficienti per le esigenze della Difesa Svizzera. Sono tutti e 4 accreditati con un punteggio di 3.

Il Lockheed-Martin F35A ha le migliori prestazioni in termini di rilevamento / comunicazione.

4- Stealth e non rilevamento

Concludiamo questo pannello dedicato alle prestazioni strutturali dei dispositivi con Stealth, nel senso della capacità del dispositivo di rendersi difficile da rilevare, così da ottenere un vantaggio su un potenziale avversario. In quest'area, come prima, l'F35A ha il vantaggio, essendo la furtività uno dei principali punti di forza del velivolo, ampiamente evidenziato dal suo produttore. È naturalmente accreditato con un voto di 5.
I Gripen, i Super Hornet ei Typhoon hanno potenti sistemi di rilevamento a infrarossi, possono muoversi senza emissioni elettromagnetiche e fare affidamento sul loro IRST per rilevare un aereo nemico. Viene quindi accreditato un punteggio di 2, avendo un vantaggio solo in quest'area. Il Rafale ha anche un efficiente IRST, accoppiato con il sistema PSECTRA, che gli consente di evolversi passivamente. Soprattutto, l'aereo è progettato per operare ad alta velocità molto vicino al suolo, il che rappresenta un vantaggio significativo nell'evitare il rilevamento avverso, soprattutto in un ambiente come le Alpi svizzere. Si tratta quindi di credito con punteggio 3.

5 - Close Air Support (CAS)

Concentriamoci ora sulle capacità operative di ciascun velivolo e, per cominciare, sulle capacità di fornire supporto aereo ravvicinato alle forze di terra. In quest'area il Rafale F4 ottiene il miglior punteggio di 5, per diversi motivi. È il dispositivo che ha la maggiore autonomia rispetto al suo obiettivo e la capacità più importante per il trasporto di munizioni. Il suo design bimotore rende più sicuro operare a bassa o bassissima quota, soprattutto perché ha un sistema di tracciamento del terreno e anticollisione molto potente. Infine, la sua struttura rinforzata, retaggio dell'aereo di bordo quale è, gli consente di compiere movimenti molto ravvicinati a bassa quota, anche a carico pesante, criterio determinante per il CAS. Il Gripen è un ottimo dispositivo di carico aerodinamico, anche se meno efficiente del Rafale per la sua leggerezza, e per la sua configurazione monomotore, riceve un voto di 4. Come l'F18, bimotore e resistente, ma che soffre di un ridotta autonomia al di sopra del target. Il Typhoon non è ottimizzato per questa missione, e se è bimotore, la configurazione delle sue prese d'aria annulla questo vantaggio a bassa quota, la perdita di un motore può provocare il pompaggio del motore rimanente. È accreditato con un punteggio di 3. Come l'F35, che, se rappresenta senza dubbio eccellenti capacità di supporto, ha solo un'autonomia ridotta e una capacità di carico è limitata per mantenere la sua furtività. Inoltre, la sua configurazione monomotore è un marcato svantaggio quando il dispositivo deve operare vicino al suolo, così come la sua scarsa manovrabilità.

Cockpit JAS 39 E / F Gripen

6 - Difesa aerea e Sky Police

Nel campo della difesa aerea, il Typhoon prevale sugli altri concorrenti, essendo l'unico dispositivo inizialmente progettato con questo in mente. Ha un tetto e una velocità di salita più elevati, eccellenti capacità di rilevamento, in particolare un ottimo IRST, e può trasportare un numero elevato di missili aria-aria Meteor, ASRAAM, AMRAAM. Gli viene naturalmente attribuito un punteggio di 5. Il Rafale lo segue, con un punteggio di 4, grazie alla sua capacità di utilizzare il missile MICA NG, un perfetto complemento del Meteor. Inoltre, per la sua robustezza, garantisce un'ottima disponibilità, parametro fondamentale per la polizia del cielo. Le prestazioni del Gripen non eguagliano quelle del Rafale allo standard F4, né quella dell'F18 Super Hornet, che per il momento non trasporta il missile Meteor. Ad entrambi viene attribuito un punteggio di 3. L'F35 non è un dispositivo di difesa aerea. Il suo IRST non è ottimizzato per Air Air, la sua disponibilità è scarsa e le sue capacità di carico sono limitate quando il dispositivo vuole rimanere nascosto. Riceve un punteggio di 2.

7- Electronic War

L'ambiente operativo nei decenni a venire richiederà significative capacità di guerra elettronica, sia per bloccare i segnali nemici sia per resistere alle loro interferenze. In quest'area, l'F35 ha ancora una volta il vantaggio, grazie ai suoi numerosi effettori e alla sua significativa capacità di elaborazione del segnale. Gli viene attribuito il rating di 5, come l'F18, non che il Super Hornet sia più efficiente degli altri in quest'area, ma qui si tiene conto della possibilità per la Confederazione Svizzera di acquisire alcuni EA18 Growlers per far fronte a questo. campo. Rafale, Typhoon e Gripen si comportano male in quest'area e hanno solo sistemi di autodifesa. Sono accreditati con un punteggio di 2.

EA18 Growler, versione di guerra elettronica di FN 18 Super Hornet

8- Indipendenza politica

Per concludere questa analisi, concentriamoci sugli aspetti politici e di bilancio delle offerte proposte dai produttori e sui paesi di origine dei dispositivi. In primo luogo, poiché la Svizzera è un Paese neutrale, gli aspetti legati al rispetto dell'indipendenza politica e tecnologica sono essenziali nella valutazione delle proposte avanzate. In quest'area Rafale e Typhoon, basati su tecnologie proprietarie e garantendo autonomia strategica per la Svizzera, sono i più efficienti, con un punteggio di 5. Il Gripen e il Super Hornet hanno un punteggio di 4, perché soggetti ad autorizzazioni. export molto altalenante dagli Stati Uniti (il 50% del Gripen è di origine americana, motore compreso). L'F35 è accreditato solo con un punteggio di 2, poiché il dispositivo è progettato per il controllo centralizzato dagli Stati Uniti con il software ALIS. Scegliendo l'F35, la Svizzera non sarebbe più indipendente o neutrale.

9: interoperabilità militare

Sebbene la Svizzera sia neutrale, interagisce spesso militarmente con i suoi vicini, Francia, Germania, Italia e Austria. L'F35, attraverso i suoi mezzi di comunicazione, è il più efficace in queste missioni, soprattutto perché tutti i vicini della Svizzera sono membri della NATO e quindi utilizzano i protocolli della NATO per comunicare. Le viene attribuito un punteggio di 5, mentre gli altri 4 ottengono un punteggio medio di 3. Si noti che la Francia offre un'interoperabilità più avanzata nell'area della Polizia aerea, l'offerta francese che integra la responsabilità condivisa per questa missione sopra il suolo svizzero, in tempo di pace.

Originariamente progettato per la difesa aerea, il Typhoon ora può trasportare una vasta gamma di munizioni Air-Sol.

10- Il prezzo

Ultimo criterio, e non ultimo, il prezzo è determinante nella scelta che farà la Confederazione Elvetica, il cui voto del 2017 ha dimostrato che se gli svizzeri sono pronti a investire per difendere la propria indipendenza, sono attenti anche alla spesa pubblica. . In quest'area, il JAS 39 ha ottenuto un punteggio di 5, l'aereo con il prezzo di acquisto più basso, circa 60 milioni di euro per aereo, e il prezzo più basso per ora di volo, donato a 7000 €. Al Rafale e all'F18 Super Hornet viene attribuito un punteggio di 4, perché i costi di proprietà sono più o meno equivalenti, con un prezzo di acquisto di 70 milioni di euro e un prezzo per ora di volo di circa 10.000. €. Il Typhoon ottiene un punteggio di 3, essendo più costoso da acquistare di 10 milioni di euro rispetto al Rafale e il prezzo per ora di volo raggiunge i 13.000 euro. L'F35 ha un punteggio di 2, sebbene 1 sia più appropriato. Infatti, se il prezzo di acquisto è ora ridotto al livello del Typhoon, il prezzo per ora di volo rimane incredibilmente alto, superando i 30.000 euro. Inoltre, anche le evoluzioni delle versioni sono molto eccessive, essendo valutato il settaggio allo standard operativo dei primi 100 F35 a oltre 65 milioni di euro per dispositivo, vale a dire il prezzo di un Gripen.

sintesi

È ora il momento di sintetizzare le note fatte e spiegate in questa analisi. Non utilizzeremo coefficienti di moderazione tra i criteri, in quanto ciascuno di essi rappresenta un criterio oggettivo e cruciale da prendere in considerazione.

JAS 39 E / FF4 RafaleTyphoon (de)F18 E / FF35A
manovrabilità55442
rusticità35341
Rilevamento / comunicazione33335
Furtivité23225
CAS45343
DA34532
GE22255
Indipendenza45542
interoperabilità33335
Prezzo54342
TOTALE3439333632

Conclusione

Come possiamo vedere, F4 Rafale ottiene un totale significativamente più alto rispetto agli altri aeromobili. Ottiene punteggi superiori alla media nei criteri 9 10 e ottiene il punteggio più alto in 4 per il quale 2 è legato.

Il Super Hornet F18 arriva secondo, con 36 punti, ma solo se la Svizzera decide di acquisire alcuni Growler, ed è autorizzata a farlo dall'FMS.

Il Gripen rimane una scelta coerente, il velivolo che ottiene un punteggio di 35, e il miglior punteggio nei criteri di prezzo e manovrabilità (pari al Rafale) ha solo 2 criteri sotto la media.

Il Typhoon segue con punti 33, ostacolati dal suo prezzo più alto, e il suo DNA specializzato per La Défense Aérienne.

Il F35A ha chiuso questo pannello, con i punti 32, 20% meno efficienti rispetto al Rafale in questa classifica. Se F35 è il più efficiente in aree 4 compresi 1 unico ex aeqo con Growler F18 se acquisiti, ha anche valutazione 5 sotto della media, chiudendo la classifica su ciascuno di questi criteri. Senza dubbio, F35A rappresenterebbe, con la sua configurazione, il suo prezzo, le sue prestazioni, la scelta il meno coerente con la realtà operativa e la politica svizzera.

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE