Le forze speciali statunitensi hanno esercitato pressioni sull'aviazione americana

Il comando delle forze speciali statunitensi è molto scontento dell'annunciato rinvio del programma LAA[efn_note]Light Attack Aircraft[/efn_note] da parte dell'aeronautica americana. Nel gennaio 2019, a seguito dei rapidi mutamenti delle situazioni geopolitiche in tutto il mondo che facevano temere una recrudescenza di conflitti ad alta intensità, l'US Air Force Command ha annunciato che il programma LAA era stato posticipato senza dare date successive, ritenendo che i crediti dovrebbero essere concentrati sul acquisizione di aeromobili più efficienti, come l'F35.

Tuttavia, se la US Air Force si sta preparando oggi per le guerre di domani, il SOCOM[efn_note]Commandant per le operazioni speciali[/efn_note] ha bisogno immediato delle capacità che questo programma dovrebbe fornire, in particolare quelle di essere in grado di fornire supporto antincendio alle forze impegnate nei teatri di bassa e media intensità. In effetti, un aereo leggero, come l'A29, può rimanere molto più a lungo sopra la zona di ingaggio rispetto a un moderno caccia, che deve essere rifornito ogni ora per mantenere la stessa posizione. Inoltre i costi di utilizzo sono molto inferiori, consentendo di avere, a parità di costo, maggiore capacità di supporto nel tempo.

Gli articoli di notizie pubblicati oltre i 24 mesi rientrano nella categoria "Archivi" e sono accessibili solo agli abbonati professionisti.
Per ulteriori informazioni su questa offerta, clicca qui

Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE