La Russia presenterà un drone usando una pila a combustibile

Una compagnia russa presenterà alla mostra Army-2019 vicino a Mosca, un drone leggero che trasporta una cella a combustibile come fonte di energia, aumentando in modo significativo la portata, l'autonomia e la capacità del drone rispetto a una batteria convenzionale e richiedendo solo acqua per potenziare la batteria.

Secondo il sito web C4ISRNET, la compagnia russa International Aeronavigation Systems presenterà il suo drone Gjis, un drone leggero che trasporta una cella a combustibile come fonte di energia, dandogli un soffitto di quasi 10.000 piedi, una velocità di 50 km / he un raggio 5 km di azione per 3 ore di autonomia, da 6 a 9 volte di più di una batteria convenzionale. Inoltre, per ricaricare la batteria, basterà aggiungere acqua ad essa, semplificando ovviamente la catena logistica necessaria al suo utilizzo.

Gli articoli di notizie pubblicati oltre i 24 mesi rientrano nella categoria "Archivi" e sono accessibili solo agli abbonati professionisti.
Per ulteriori informazioni su questa offerta, clicca qui

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE