Tender canadese per sostituire F18 ancora vincolato dal programma F35

Una cosa è certa, le autorità canadesi non vogliono che il Lockheed-Martin F35 sostituisca i suoi vecchi F18. Se il velivolo americano è ancora ufficialmente candidato al programma Ottawa a fianco del JAS 39, del Typhoon e del Super Hornet (Dassault Aviation ha deciso di ritirarsi dal bando di gara), è chiaro che non è stato favorito da l'amministrazione Trudeau, anche se il paese è stato partner del programma sin dal suo avvio, e ha, per questo, una compensazione industriale.

Due fattori lavorano insieme in questo melodramma tra Washington e Ottawa. In primo luogo, le compagnie aeronautiche americane come lo Stato federale avevano intrapreso nel 2017 una serie di azioni rivolte agli aerei del costruttore canadese Bombardier, con il pretesto che avrebbero beneficiato di crediti statali. Tale azione aveva portato il Primo Ministro, Justin Trudeau, a sospendere il programma di acquisizione dell'F35, ma anche quello finalizzato all'acquisizione di Boeing F / A 18 E / F Super Hornets ad agire da interim in attesa della consegna del velivolo della Lockheed. Airbus è stata in grado, in questa materia, di agire con determinazione e discernimento, integrando Bombardier nel consorzio europeo, salvando sia l'industria aeronautica canadese, ed estendendo la gamma del produttore di aeromobili alla sua gamma di velivoli e aeroplani a corto raggio. attività commerciale.

Gli articoli di notizie pubblicati oltre i 24 mesi rientrano nella categoria "Archivi" e sono accessibili solo agli abbonati professionisti.
Per ulteriori informazioni su questa offerta, clicca qui

Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE