Stati Uniti, Turchia, Russia, ha suonato il tempo delle grandi manovre

Ci è voluta meno di una settimana perché Stati Uniti e Turchia iniziassero i loro piani per compensare l'uscita del programma F35 di quest'ultima, a seguito della sospensione della consegna dei pezzi di ricambio del programma decisa da Washington.

Da parte americana l'obiettivo sarà quello di trovare rapidamente un acquirente per i 100 velivoli destinati alle forze aeree turche. E non ci vorrà molto. Non appena hanno presentato le loro proposte ai 4 paesi interessati, Polonia e Grecia hanno risposto favorevolmente e hanno espresso interesse per l'acquisizione del dispositivo Lockheed. Da parte polacca, si tratta di dare impegni alle autorità statunitensi sul coinvolgimento del paese al fine di rafforzare in modo significativo la presenza delle forze statunitensi sul suo territorio. E il fatto è che, tra la vicinanza della zona di contatto con la Russia, le tensioni con Washington e Berlino per il debole sforzo difensivo tedesco e l'eliminazione dell'F35 per sostituire i suoi Tornado, l'attrattiva polacca è alle stelle. Ricordiamo che il paese aveva recentemente acquisito il sistema di artiglieria a lungo raggio HIMARS, i sistemi Patriot PAC-3 e gli elicotteri Black Hawk, in un presunto attaccamento all'equipaggiamento americano piuttosto che europeo.

Gli articoli di notizie pubblicati oltre i 24 mesi rientrano nella categoria "Archivi" e sono accessibili solo agli abbonati professionisti.
Per ulteriori informazioni su questa offerta, clicca qui

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE