L'intelligenza militare si aggiorna ai Big Data

Nell'era dell'informazione, quando i terroristi pubblicano selfie su Facebook, dove le battaglie vengono trasmesse in diretta, e Google Earth rivela basi militari segrete, la quantità di informazioni da elaborare diventa, nel vero senso della parola, disumana. E "questi non sono ulteriori analisti che risolveranno il problema" ha affermato Jean-François Ferlet, direttore dell'intelligence militare.

Di fronte al bigdata wall, il DRM ha riunito a febbraio, nell'ambito dell'iniziativa “Intelligence Campus”, esperti di ricerca, grandi aziende e start-up francesi al fine di individuare i migliori strumenti di monitoraggio ed elaborazione delle informazioni disponibili.

Gli articoli di notizie pubblicati oltre i 24 mesi rientrano nella categoria "Archivi" e sono accessibili solo agli abbonati professionisti.
Per ulteriori informazioni su questa offerta, clicca qui

Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE